Versione adatta alla stampa

Ufficio Tributi-Entrate

 NOTA BENE: NOVITA' LEGGE DI STABILITA' 2016:

- COMODATO GRATUITO: dal 2016 è stabilito dalla Legge 208/2015 che per  le  unità  immobiliari, escluse categorie  A/1, A/8 e  A/9,  concesse  in comodato dal soggetto passivo ai parenti  in  linea  retta  entro  il primo  grado  che  le  utilizzano  come  abitazione   principale,  a condizione che  il  contratto  sia  registrato  e  che  il  comodante possieda un solo immobile ad uso abitativo in Italia (come chiarito dalla Risoluzione ministeriale 1/DF/2016) e risieda anagraficamente nonche' dimori abitualmente nello stesso comune in cui è situato  l'immobile concesso in comodato; il beneficio si applica anche nel caso  in  cui il comodante oltre all'immobile concesso in comodato  possieda  nello stesso  comune  un  altro  immobile  adibito  a  propria   abitazione principale, escluse categorie A/1, A/8 e A/9; ai fini  dell'applicazione  di queste disposizioni, il soggetto passivo  attesta  il possesso dei suddetti requisiti nel modello di dichiarazione  IMU ministeriale. Pertanto, in caso di possesso dei requisiti sopraelencati, si sottolinea che dal 2016 per usufruire della riduzione della base imponibile IMU per il comodato il contratto deve essere registrato indicandone gli estremi nel modello ministeriale IMU entro il 30 giugno dell'anno successivo.

Per il comodato gratuito si applica l'aliquota agevolata deliberata dal Comune all'8,6 per mille, alla quale si applica la riduzione del 50% della base imponibile SOLO per i casi di comodati gratuiti per cui vi siano i requisiti per applicare l'ulteriore agevolazione prevista dalla Legge di Stabilità, mentre per gli altri si applicano esclusivamente le regole comunali.

- RAVVEDIMENTO OPEROSO: la legge di stabilità ha anticipato al 1 gennaio 2016 l'entrata in vigore della revisione del sistema sanzionatorio di cui al D.Lgs. 158/2015, per cui da tale data in caso di tardivo versamento, si possono pagare i tributi locali con ravvedimento applicando, oltre gli interessi di legge, le seguenti sanzioni ridotte:
Pagamento con ritardo inferiore a 15 giorni: sanzione dello 0,1% al giorno.
Pagamento con ritardo fra 15 e 30 giorni: sanzione dello 1,5%.
Pagamento con ritardo fra 31 e 90 giorni: sanzione dello 1,67%.
Pagamento con ritardo oltre 90 giorni fino al termine stabilito per legge: sanzione del 3,75%.

 

IMU (imposta municipale propria)
TASI (tributo servizi indivisibili) 
ICI (imposta comunale sugli immobili)
Imposta Comunale sulla Pubblicità
Pubbliche Affissioni
Addizionale Comunale all'Irpef
Tariffa corrispettiva gestione rifiuti urbani e assimilati
Canone occupazione spazi pubblici
Diritto di interpello in materia di tributi locali
Regolamenti Comunali

 

Il cittadino può visionare le sezioni sopra riportate, contattare l'ufficio presentandosi direttamente, telefonicamente,  per e-mail e fax per ottenere informazioni.

UFFICIO TRIBUTI E ENTRATE
Sede: Piazza Aldo Moro, 1 55012 Capannori (LU) III piano
Orario: Lun, Mar, Mer, Gio, Ven: ore 8.45 / 13.30 Mar e Gio: ore 14.45 / 17.30
Fax. 0583 428203
E-mail:ici@comune.capannori.lu.it


DIRIGENTE: Paolo Pantanella
RESPONSABILE DELL'UFFICIO: Andrea Marabotti

Sportello ICI - IMU - TASI:
Erika Martinelli - tel. 0583/428361
Daniela Quilici - tel. 0583/428279
Carlotta Forassiepi - tel. 0583/428360
Andrea Volpe - tel. 0583/428381
Andrea Panicucci - tel. 0583/428272

Sportello cartelle esattoriali:
Carlotta Forassiepi - tel. 0583/428360

Sportello rimborsi e aree edificabili:
Andrea Volpe - tel. 0583/428381

Sportello Pubblicità e Sportello Pubbliche Affissioni:
Paola  Bertolucci - tel. 0583/428364
Silvia Giovannetti- tel. 0583/428280

Sportello Cosap:
Paola  Bertolucci - tel. 0583/428364
Silvia Giovannetti- tel. 0583/428280

 

Contatti

Centralino 0583 4281
Reperibile 348 38.51.25.1

Numero verde 800 43.49.83
(lun-ven dalle 11:30-13:30)

Fax 0583 42.83.99
 

Polizia Municipale
0583 42.90.60

InterPro Regionale
Protocollo Interoperabile

P.E.C del Comune

Indice Amministrazioni

Elenco siti tematici

Privacy Policy