Versione adatta alla stampa

Azzerate le liste di attesa per i servizi comunali rivolti alla prima infanzia

Cecchetti

 Azzerate  le liste di attesa per i servizi comunali rivolti alla prima infanzia. Grazie alla collaborazione tra i vari nidi comunali e ai 'buoni servizio' finanziati dalla Regione Toscana (Fondo Sociale Europeo) tramite  l'amministrazione comunale per l'anno scolastico 2017-2018, il Comune è riuscito a trovare un posto per tutti i bambini iscritti  nelle liste nonostante che questi siano 73 in più  più rispetto al precedente anno scolastico. Gli iscritti ai nidi comunali sono infatti attualmente 229 contro i 156 dello scorso anno.


Oltre alle strutture comunali i piccoli tra i 3 e i 36 mesi  con i buoni servizio potranno frequentare nidi  privati accreditati e convenzionati situati anche nei Comuni limitrofi in un'ottica di collaborazione tra enti.

“In questi giorni abbiamo lavorato con impegno, a fronte di un consistente aumento di iscritti,  a trovare tutte le soluzioni necessarie a garantire a tutti i bambini in lista di attesa  un posto nelle strutture per l'infanzia e   posso dire con soddisfazione che ci siamo riusciti -  afferma l'assessore alla scuola Francesco Cecchetti -. Ciò è stato possibile sia per la grande collaborazione venutasi a creare tra le varie strutture comunali sia per lo strumento dei 'buoni servizio'. Riteniamo fondamentale consentire  a tutti, per garantire pari diritti,  l'accesso ai servizi di prima infanzia che sono importanti innanzitutto per l'educazione dei più piccoli ma anche per consentire ai genitori e, in particolare alle mamme, di conciliare il lavoro con la cura dei figli.” 


Per richiedere i buoni servizio c'è tempo fino a lunedì 18 settembre.  Si tratta di bonus dell'importo massimo di 400 euro mensili quale  aiuto concreto per quelle famiglie con bambini che essendo in lista di attesa per i servizi comunali di prima infanzia (3-36 mesi) gestiti direttamente dal Comune  iscrivono i propri figli ai nidi privati accreditati e convenzionati con il Comune e i Comuni limitrofi.  Per fare richiesta del contributo è necessario  avere un Isee relativo al 2017 non superiore ai  50 mila euro.
Il bonus andrà a coprire la differenza tra la retta che la famiglia avrebbe pagato nella struttura comunale calcolata in base all’Isee e quella della struttura privata accreditata e convenzionata  per i mesi di effettiva frequenza  favorendo i nuclei familiari con i redditi più bassi. I buoni servizio saranno assegnati in base ad una graduatoria fino ad esaurimento delle risorse disponibili che verranno erogate dalla Regione Toscana.

La domanda per richiedere i buoni servizio  è scaricabile dal sito internet del Comune www.comune.capannori.lu.it nella sezione Scuola-asili nido e può essere presentata via email all'indirizzo cultura@comune.capannori.lu.it. Per informazioni  ufficio  servizi prima infanzia tel 0583 428 420- 428 290. 

Contatti

Centralino 0583 4281
Reperibile 348 38.51.25.1

Numero verde 800 43.49.83
(lun-ven dalle 11:30-13:30)

Fax 0583 42.83.99
 

Polizia Municipale
0583 42.90.60

InterPro Regionale
Protocollo Interoperabile

P.E.C del Comune

Indice Amministrazioni

Elenco siti tematici

Privacy Policy